Addestramento Close Quarter Combat

TAT3D - Gallery tiro dinamico 1Il Close Quarte Combat ( CQC ) è un concetto tattico che implica lo scontro fisico tra diversi combattenti spesso corpo a corpo. Può avvenire tra unità militari, polizia e criminali, e altri scenari simili. Nel tipico scenario di combattimento ravvicinato, gli attaccanti tentano un’immediata e violenta acquisizione di una struttura controllata dai difensori, che di solito non hanno un modo semplice per ritirarsi. Poiché nemici, ostaggi e altri operatori possono essere strettamente interconnessi, i combattimenti ravvicinati richiedono un rapido assalto e un’applicazione precisa della forza letale. Gli operatori hanno bisogno di grande competenza con le loro armi e devono prendere decisioni in modo veloce ed efficace al fine di ridurre al minimo le perdite accidentali.

La Violenza di azione in questo caso è essenziale per acquisire e mantenere lo slancio fisico e psicologico: la squadra d’assalto può sfondare porte, bucare i muri, entrare attraverso finestre, scendere in corda doppia o saltare dagli elicotteri. Per creare punti di ingresso inattesi è possibile utilizzare montanti e piattaforme montati su veicoli appositi. L’assalto con l’uso di gas lacrimogeni, le flashbang e gli spari sono completati dalle azioni intimidatorie e aggressive della squadra d’irruzione. Visto che gli ostili si nascondono spesso tra gli ostaggi, una volta che l’azione è terminata, gli operatori devono mantenere il dominio su chiunque sia ancora vivo.

TAT3D - Gallery tiro dinamico 29Le operazioni militari CQB diverse dalla guerra possono comportare il mantenimento della pace o il controllo antisommossa, oltre che le tecniche strette di combattimento corpo a corpo con soggetti in stato d’arresto o che intendono aggredire l’operatore o un civile.

I target realistici TAT3D sia della serie Mario sia Tobj sono adatti a ricreare tutti gli scenari descritti e quelli tipici delle azioni di assalto, inoltre permettono anche lo studio del corpo a corpo con tutti i tipi di armi sia bianche che da fuoco, permettendo l’addestramento delle tecniche di guadagno della distanza, estrazione dell’arma di difesa e attacco dell’aggressore.

La consapevolezza è una buona cosa, ma se non accompagnata da capacità specifiche crea solo ansia.